Una dieta equilibrata soddisfa tutte le esigenze nutrizionali di cui i pesci hanno bisogno. Le vitamine vanno somministrate, aggiungendole al cibo, solo nel caso in cui il pesce sia ammalato o comunque debilitato. Oppure, quando ci si rende conto che il cibo che la specie assume in cattività è diverso da quello che consuma in natura e non gli consente una dieta adeguata (per esempio nel caso di molte specie di Chetodontidi).

In ogni modo, se si usano vitamine, è preferibile utilizzare esclusivamente prodotti specifici per il mercato acquariofilo e non avventurarsi, per risparmiare, in prodotti ad uso umano. Le nostre esigenze vitaminiche non sono uguali a quelle dei pesci.

INFO ARTICOLO:

 

Alberto Scapini - Claudio Rebonato  

 

 ( 24 dicembre 2003 )  

 

L'articolo è stato letto 5.997 volte

 

Articoli recenti

Centropyge flavissimus

Centropyge flavissimus è diffuso nell’Indo-Pacifico. In Indonesia e in Malesia non è segnalato. Raggiunge una ...

Centropyge potteri

Centropyge potteri vive nel Pacifico orientale e alle isole Hawaii. La colorazione è costituita da ...

Pomacanthus navarchus

Sembra che la diffusione di Pomacanthus navarchus, un tempo classificato come Euxiphipops navarchus, sia limitata all’arcipelago ...

Cynarina lacrymalis

Cynarina lacrymalis è presente nell’Indo-Pacifico: dal Mar Rosso e dal Madagascar fino al Giappone meridionale ...

Nemenzophyllia turbida

Nemenzophyllia turbida è stata rinvenuta nella penisola del Sinai, lungo il litorale africano orientale e ...
Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE