Una dieta equilibrata soddisfa tutte le esigenze nutrizionali di cui i pesci hanno bisogno. Le vitamine vanno somministrate, aggiungendole al cibo, solo nel caso in cui il pesce sia ammalato o comunque debilitato. Oppure, quando ci si rende conto che il cibo che la specie assume in cattività è diverso da quello che consuma in natura e non gli consente una dieta adeguata (per esempio nel caso di molte specie di Chetodontidi).

In ogni modo, se si usano vitamine, è preferibile utilizzare esclusivamente prodotti specifici per il mercato acquariofilo e non avventurarsi, per risparmiare, in prodotti ad uso umano. Le nostre esigenze vitaminiche non sono uguali a quelle dei pesci.

INFO ARTICOLO:

 

Alberto Scapini - Claudio Rebonato  

 

 ( 24 dicembre 2003 )  

 

L'articolo è stato letto 6.840 volte

 

Articoli recenti

Acanthurus leucosternon

La colorazione accesa di Acanthurus leucosternon denota uno stato di salute perfetto – foto e ...

Labroides dimidiatus

Labroides dimidiatus popola l’Indo-Pacifico: Mar rosso e Africa orientale, a nord fino al Giappone meridionale, a ...

Alcyonium spp.

Nella vecchia letteratura era chiamato Cladiella spp.Gli Alcyonium formano in natura delle grandi colonie e ...

Linckia guildingi

Linckia guildingi è presente ampiamente nell’Indo-Pacifico e nella regione Caraibica. Raggiunge un diametro di 50 ...

Tripneustes gratilla

Tripneustes gratilla è presente in tutto l’Indo-Pacifico e con i suoi 12 cm. di diametro ...
Do NOT follow this link or you will be banned from the site!
Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE