Dodici ore per le luci blu e dieci per le luci bianche sono sufficienti a garantire un’illuminazione ottimale. Naturalmente l’impianto deve essere adeguato alla vasca, e i neon devono garantire uno spettro colore completo. E’ preferibile utilizzare un coperchio di tipo “a specchio”, o, in alternativa, utilizzare le coperture riflettenti. Così facendo, siamo in grado di aumentare la potenza del nostro impianto di illuminazione di circa il 20%.

INFO ARTICOLO:

 

Alberto Scapini - Claudio Rebonato  

 

 ( 24 dicembre 2003 )  

 

L'articolo è stato letto 8.010 volte

 

Articoli recenti

Gymnomuraena zebra

Gymnomuraena zebra è diffusa sui fondali corallini nonché sui litorali rocciosi dell’Oceano Indopacifico fino ad ...

Hippocampus zosterae

La morfologia di Hippocampus zosterae - nome comune 'cavalluccio marino nano' - è simile a ...

Zebrasoma desjardinii

Zebrasoma desjardinii è presente nell’Oceano Indiano: dal Mar Rosso fino alle Maldive, ad una profondità ...

Heteractis magnifica

Heteractis magnifica popola l’intero Indo-Pacifico: dal Mar Rosso fino all’isola di Samoa, ad una profondità ...

Tridacna maxima

Tridacna maxima è uno dei bivalvi più diffusi in acquariofilia, oltre ad essere uno dei ...
Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE