Lysmata amboinensisLysmata amboinensis popola tutto l’Indo-Pacifico tropicale e il Mar Rosso. E’ un gamberetto molto socievole che di solito s’intrattiene nelle acque dei fondali corallini compresi fra i 5 e i 35 metri e cresce fino a 5 cm.
Gli arti e le antenne di Lysmata amboinensis sono di colore bianco, il dorso di colore rosso vivo. Una riga bianca attraversa tutta la lunghezza del corpo e si ferma prima della coda.
La somiglianza con Lysmata grabhami è quasi totale, tuttavia è facile riconoscerli osservando la riga bianca: in Lysmata grabhami questa riga prosegue anche sulla coda.
Lysmata amboinensis vive all’interno di grotte o spaccature nella roccia e di solito forma dei gruppi talvolta molto numerosi, composti anche da parecchie decine d’individui.
Gli esemplari formano delle “stazioni di pulizia” dove liberano i pesci dai parassiti e dalla pelle morta. Inizialmente i pesci sono tranquillizzati dai gamberi che con le antenne li informano della loro presenza. Può capitare che ogni tanto si lascino prendere dal loro lavoro e vengano trasportati lontano dal pesce a cui stanno offrendo il servizio.
Lysmata amboinensis non ha molti predatori naturali e non è mangiato nemmeno dalle specie appartenenti alla Famiglia Balistidae.

 

Lysmata amboinensis – osservazioni in acquario

Lysmata amboinensis

Foto e vasca Gianluca Bin

Lysmata amboinensis è uno dei gamberetti che più frequentemente alleviamo in acquario. Secondo la mia esperienza, è quello che maggiormente si presta a questa funzione.
E’ accettato dalla quasi totalità dei pesci, non è irruente e vive nelle nostre vasche per molti anni. Ho sempre mantenuto una coppia, ma è possibile allevarlo da solo senza problemi.
Lysmata amboinensis, in cattività, accetta ogni tipo di cibo, ed integra in questo modo la sua dieta fatta principalmente dagli escrementi dei pesci e dai resti di cibo.
I pesci lo vanno a cercare quando sono attaccati dai parassiti, ma anche per abitudine ogni giorno quando si accendono le luci.
Passeggia su coralli e rocce, e difficilmente lo vedrete fermo nella sua tana come accade, per esempio, con Lysmata debelius.
Talvolta per recuperare il cibo, lo sottrae ai coralli – specialmente al tipo con polipo piccolo – e per questo alcuni acquariofili non lo mantengono nei loro acquari.
Lysmata amboinensis è riprodotto da anni in cattività ed anche nei nostri acquari di frequente potete notare il ventre pieno d’uova. Tuttavia, una volta liberate queste uova non hanno nessuna possibilità di svilupparsi e diventano cibo per gli altri abitanti della vasca. Solo con un’alimentazione adatta, per esempio a base di Zooplankton, e con delle vaschette adeguate si può ottenere lo sviluppo delle larve.

INFO ARTICOLO:

 

Claudio Rebonato  

 

 ( 20 dicembre 2002 )  

 

L'articolo è stato letto 16.571 volte

 

Classificazione

Tipo

Arthropoda

SottoTipo

Crustacea

Classe

Malacostraca

SottoClasse

Eumalacostraca

SuperOrdine

Eucarida

Ordine

Decapoda

Sottoordine

Pleocyemata

InfraOrdine

Caridea

Famiglia

Hippolytidae

Nome inglese

White-banded Cleaner Shrimp

Foto di

Claudio Rebonato

Vasca di

Claudio Rebonato

Data inserimento

20 dicembre 2002

SPECIE

Trachyphyllia geoffroyi

Trachyphyllia geoffroyi è diffusa nell’Indo-Pacifico, dall’Africa orientale e il Mar Rosso fino in Papua-Nuova Guinea, ...

Pachyclavularia violacea

Pachyclavularia violacea con colorazione violetta e verde.Pachyclavularia violacea è largamente diffusa in tutto L’Indo-Pacifico. Questi ...

Acanthurus lineatus

Un esemplare in compagnia di un gruppetto di Chromis viridis – foto Claudio Rebonato vasca ...

Pseudochromis fridmani

Pseudochromis fridmani popola esclusivamente il Mar Rosso, ad una profondità da 1 a 60 m. ...

Studeriotes spp.

Studeriotes sp., classificato fino a pochi anni fa da molti autori con il nome di ...
Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE