In Italia, le malattie dei pesci marini, non sono mai state trattate in maniera approfondita. Pochi medicinali si trovano commercializzati nei negozi. Questo ha provocato negli acquariofili più “sensibili” grandi preoccupazioni.

Partecipando personalmente nell’Aprile 2002 ad un seminario di miscroscopia e malattie dei pesci d’acquario, tenuto da Dieter Untergasser, mi sono reso conto di quanto sia difficile, anche con strumentazioni sofisticate, riuscire a diagnosticare e curare le malattie.

Questa sezione di Zanclus.it non è una guida per un argomento così tecnico e scientifico – per il quale vi rimando ai testi citati a fine pagina -, e non proporrà una lista completa di malattie e medicinali, ma sarà uno spazio dove tutti noi possiamo partecipare con osservazioni e metodi sviluppati personalmente.

In questi anni, in cui mi sono dedicato alla cura dei pesci marini a livello amatoriale, ho fornito vari suggerimenti e tecniche a negozi ed acquariofili.

Alcune volte, nonostante la precisione con cui indicavo tempi e modi di utilizzo dei farmaci, ho avuto dei problemi con alcuni acquariofili.

Vi porto un esempio: da cinque anni uso la Formalina per curare varie patologie. Ho trattato con questo “disinfettante” parecchie centinaia di pesci di varie Famiglie e non ho mai avuto nessuna perdita.

Pur informati correttamente alcuni acquariofili hanno lamentato la perdita di animali. Questo, sicuramente, non è imputabile alle mie tecniche ma all’errato impiego delle medesime o alla situazione particolare della singola specie trattata.

Chi scrive non si assume alcuna responsabilità per eventuali conseguenze a pesci o persone dovute all’uso dei medicinali indicati.

E’ bene sapere che, in Italia, secondo le norme vigenti gli antibiotici ed i chemioterapici possono essere venduti esclusivamente in farmacia dietro presentazione di ricetta medica, nel nostro caso di ricetta veterinaria. Il non rispetto di tale norma può provocare conseguenze penali.

L’uso di tali farmaci sui nostri pesci deve essere consigliato, prescritto e dosato da veterinari, da personale specializzato del settore o, in alternativa, da acquariofili con anni di esperienza. Non avventuratevi da soli nell’uso di sostanze di cui non conoscete gli effetti.

Claudio Rebonato

Di seguito un breve video che mostra come somministrare un farmaco per via orale.

 

BIBLIOGRAFIA CONSULTATA
Dieter Untergasser, Malattie dei pesci d’acquario, Primaris, Milano, 1991
Valerio Zupo, Le malattie dei pesci, Editoriale Olimpia, Firenze, 1990

INFO ARTICOLO:

 

Claudio Rebonato  

 
Do NOT follow this link or you will be banned from the site!
Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE