Amphiprion ocellaris

Amphiprion ocellaris in perfetta simbiosi con un anemone del Genere Heteractis – foto e vasca Claudio Rebonato

Amphiprion ocellaris è presente in varie zone dell’Oceano Indiano e del Pacifico. Amphiprion ocellaris raggiunge una lunghezza massima di 11 cm. e si trova anche a 15 m di profondità. Trascorre tutta la sua esistenza in simbiosi con Anemoni del Genere Stoichactis, Stichodactyla e Heteractis, ma è una specie che in mancanza di queste ultime si adegua ad ogni altro tipo d’Attinia.

Il corpo è di colorazione arancione intenso con tre strisce verticali bianche irregolari contornate da sottili margini neri. La colorazione differente tra le specie dipende dalla zona di provenienza, dall’età e dal sesso. Si nutre di Plancton e piccoli crostacei. La femmina è più grande del maschio.

Non si trovano mai senza un’Anemone, nella quale possono convivere varie coppie e singoli individui. Quando muore una femmina, il maschio più alto della gerarchia cambia sesso per sostituire la deceduta.

 

Amphiprion ocellaris – osservazioni in acquario

Amphiprion ocellaris è’ un pesce abbondantemente riprodotto in cattività e una delle specie più commercializzate. Solo in vasche molto capienti è consigliabile tenere più coppie, altrimenti le liti sono all’ordine del giorno.

Non è improbabile assistere a veri e propri combattimenti che, se non fermati, terminano anche con la morte degli esemplari più deboli. Specie come A. frenatus sono intolleranti verso Amphiprion ocellaris e pertanto è meglio non farli convivere. Pure in acquario si assiste ad una simbiosi perfetta tra la specie e le Attinie ed è sempre auspicabile la presenza di quest’ultime. Si nutre con mangimi completi in scaglie e vari tipi d’alimenti surgelati. La vita in cattività è molto lunga e sono stati segnalati esemplari che hanno raggiunto i 10-15 anni.

Le deposizioni avvengono sempre nei pressi dell’Anemone che li ospita e proseguono per molti anni. In questa fase, la femmina diventa molto “cattiva”, ed anche pesci più grandi sono allontanati con forza. Le larve, se non prelevate dalla vasca ed alimentate in modo corretto, non hanno possibilità di sviluppo.

INFO ARTICOLO:

 

Claudio Rebonato  

 

 ( 2 novembre 2002 )  

 

L'articolo è stato letto 21.858 volte

 

Classificazione

Tipo

Chordata

Classe

Actinopterygii

Ordine

Perciformes

Sottoordine

Labroidei

Famiglia

Pomacentridae

SottoFamiglia

Amphiprioninae

Nome inglese

Clown Anemonefish

Foto di

Claudio Rebonato

Vasca di

Claudio Rebonato

Data inserimento

23 novembre 2002

SPECIE

Linckia guildingi

Linckia guildingi è presente ampiamente nell’Indo-Pacifico e nella regione Caraibica. Raggiunge un diametro di 50 ...

Hippocampus zosterae

La morfologia di Hippocampus zosterae - nome comune 'cavalluccio marino nano' - è simile a ...

Acanthurus achilles

Acanthurus achilles è diffuso nell’Oceano Pacifico nelle isole Caroline occidentali e nello stretto di Torres ...

Gobiodon okinawae

Gobiodon okinawae – prende il nome appunto dall’isola di Okinawa – è presente ad una ...

Rhodactis spp.

Rhodactis sp. è largamente diffuso nell’Indo-Pacifico e molte caratteristiche sono comuni al genere Discosoma (si ...
Do NOT follow this link or you will be banned from the site!
Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE