Paracanthurus hepatusParacanthurus hepatus è presente nell’Indo-Pacifico: dall’Africa orientale al Giappone, nella Grande Barriera Australiana meridionale, alle Hawaii, in Nuova Caledonia e in Micronesia, ad una profondità da 2 a 40 metri.
Paracanthurus raggiunge una lunghezza di 30 centimetri ed è l’unico rappresentante del suo genere. I piccoli vivono in gruppi di alcune decine di esemplari mentre gli adulti, generalmente, sono solitari. Si riuniscono quando devono “attaccare” zone protette da altri Acanturidi.
Predilige gli spazi aperti e ricchi di coralli, soprattutto della specie Pocillopora eydouxi, nella quale si rifugia in caso di pericolo. Si nutre principalmente di zoopIancton e di alghe.
La colorazione del corpo è blu, con zone nere e giallastre. La pinna caudale è gialla, orlata di nero e provvista di un bisturi tagliente. Quando il pesce raggiunge i 15/20 centimetri la zona giallastra del ventre si estende, e le pinne pettorali ed il muso diventano color verde oliva.

Paracanthurus hepatus – osservazioni in acquario

Paracanthurus hepatus

Paracanthurus hepatus primo piano della specie – foto e vasca Piero Padovan

Paracanthurus hepatus è una specie molto comune in acquario. E’ possibile allevarlo con altri Acanturidi in vasche di almeno 600 litri, mentre la convivenza con altri esemplari della stessa specie deve essere limitata all’età giovanile.
E’ in continuo movimento e per questa ragione deve essere alimentato più volte al giorno e in modo abbondante. Le alghe essiccate e i fiocchi di alga Spirulina non devono mancare nella sua alimentazione, ma la dieta deve essere completata anche da vari tipi di mangime surgelato.
Paracanthurus hepatus è uno degli Acanturidi meno aggressivi. Un suo comportamento tipico e un po’ buffo si nota in caso di paura: il pesce con uno scatto fulmineo si nasconde sdraiandosi su un fianco e si finge morto. Un acquariofilo alle prime armi vedendo questo comportamento di solito crede che il pesce stia male.
Il mio consiglio è di allevare Paracanthurus hepatus esclusivamente in acquari d’invertebrati. La specie è sensibile alle parassitosi e un acquario popolato di coralli lo aiuta molto a combatterle. Tollera bene cure con prodotti a base di Rame e bagni di Formalina.
Al momento dell’acquisto di Paracanthurus hepatus, è buona norma prestare attenzione alle condizioni in cui il pesce è mantenuto. Nel caso la vasca sia trattata con medicinali, è consigliato un periodo di quarantena, prima dell’inserimento nella vasca principale.

INFO ARTICOLO:

 

Claudio Rebonato  

 

 ( 8 marzo 2003 )  

 

L'articolo è stato letto 29.272 volte

 

Classificazione

Tipo

Chordata

Classe

Actinopterygii

Ordine

Perciformes

Sottoordine

Acanthuroidei

Famiglia

Acanthuridae

SottoFamiglia

Acanthurinae

Nome inglese

Blue Surgeonfish

Foto di

Claudio Rebonato

Vasca di

Enzo Caretto

Data inserimento

8 marzo 2003

SPECIE

Zebrasoma desjardinii

Zebrasoma desjardinii è presente nell’Oceano Indiano: dal Mar Rosso fino alle Maldive, ad una profondità ...

Pseudochromis fridmani

Pseudochromis fridmani popola esclusivamente il Mar Rosso, ad una profondità da 1 a 60 m. ...

Acanthurus achilles

Acanthurus achilles è diffuso nell’Oceano Pacifico nelle isole Caroline occidentali e nello stretto di Torres ...

Pomacanthus navarchus

Sembra che la diffusione di Pomacanthus navarchus, un tempo classificato come Euxiphipops navarchus, sia limitata all’arcipelago ...

Rhodactis spp.

Rhodactis sp. è largamente diffuso nell’Indo-Pacifico e molte caratteristiche sono comuni al genere Discosoma (si ...
Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE